Etip - Lo spazio dei primi #2

Scritta il 21 Novembre 2015 in Eventi

L'intervista a un musulmano!

Eccoci con un nuovo appuntamento!

Non ho voluto movimenti o manifestazioni su quanto accaduto in Francia, ho preferito trattare l'argomento con il silenzio, con il rispetto che la situazione merita. L'organizzazione di cui si è sentito tanto parlare e di cui attualmente si sente ancora parlare in televisione, in radio, sui giornali e sui vari Social campa di questo. Immaginte un'enorme brace con tantissime carbonelle ardenti ma quiescenti e immaginate adesso un'enorme folata di vento pronta ad alimentarle... i media sono quella folata!Ho visto in questa settimana di tutto: persone che improvvisamente diventavano francesi, persone che pregavano per Parigi nascondendo dietro a un ashtag le creative bestemmie che tutti i giorni sono abituati a pronunciare, persone che facevano di un'erba (quella cattiva, quella maligna che non vorresti mai nel tuo giardino) un fascio. Ho visto addirittura barzellette degne di imbecilli, populisti che nella loro vita l'unico libro che hanno visto è il giornale del supermercato sotto casa. Per non parlare di bambinetti che giravano nel nostro Hotel a riprodurre scene terroristiche, con un'interpretazione da comparse di emittenti regionali. Ma cosa veramente hanno provato i veri appartenenti all'Islam? Quanta paura come noi hanno avuto? Cosa ne pensano di tutto questo? Mi sono permesso, con il massimo rispetto e con la massima curiosità di intervistare per tutti noi Bushido, credente della seconda religione più seguita al mondo. Una delle poche cose intelligenti che abbia mai fatto da community.

...PARLA BUSHIDO...
La situazione la conosciamo tutti ormai! Io che sono musulmano e che vivo in uno dei paesi con più musulmani al mondo come la dovrei prendere? I musulmani non sono terroristi, tutti noi sappiamo e rivendichiamo che nessuna religione incita l'odio o addirittura la morte di altri esseri viventi. Spesso ci ritroviamo in mezzi di trasporto pubblici e tante persone presenti ti squadrano male, soprattutto se hai la tenuta religiosa o il velo. Ovviamente sto generalizzando poichè si trovano anche persone umili pronte a darti sostegno o indifferenti alla faccenda. Fortunatamente non sono stato offeso in modo diretto in questi giorni ma, leggere notizie su Internet mi fa stare male e anche parecchio. Leggere frasi scritte da persone che insistono nel dire che tutti i musulmani sono terroristi da un fastidio atroce. L'Isis non è degna di far parte dell'Islam! Quando si parla di terrorismo le religioni sono le prime da mettere da parte. Non sono musulmani, sono persone senza cuore e senza cervello. Vi prego: non puntateci il dito o almeno prima di farlo aprite e sfogliate il Corano. Noi abbiamo l'anima  in pace, tentiamo sì a soffrire brutalmente ma poi sorridiamo al mondo! Un giorno, chissà quando sapremo la verità ma nel frattempo, dire che il terrorismo è religione è come dire: l'acqua è CocaCola.

Grazie amici per averci seguito! Vi aspetto al prossimo numero!